A trent’anni si finge di conoscere molte cose per mostrare di essere all’altezza delle aspettative (o presunte tali) della società, dei genitori, degli amici, dei datori di lavoro (o sperabilmente tali) ecc. Fra queste cose, spesso c’è tutto quello che riguarda il risparmio e gli investimenti, in poche parole il temuto futuro. I prodotti di investimento assicurativo fanno parte di questa categoria: oggi ti aiutiamo a depennare almeno una voce dalla lista delle cose che fingi di sapere. 

Non è utile solo per fare bella figura nelle conversazioni: se hai trent’anni, ormai il tema dell’investimento dei risparmi per battere l’inflazione e avere sempre qualcosa da parte per il futuro riguarda direttamente anche te. I prodotti di investimento assicurativo, perciò, sono un’opportunità da conoscere per avere chiaro tutto il panorama di scelte con cui puoi fare qualcosa di concreto per la tua età adulta e la tua vecchiaia. Iniziare a pensarci ora è il modo migliore per esorcizzarne la paura! 

Cosa sono i prodotti di investimento assicurativo 

Se sei completamente digiuno dell’argomento, parti da qui: i prodotti di investimento assicurativo sono strumenti finalizzati sia ad accumulare un capitale e a ricavarne un rendimento, sia a tutelare se stessi o i propri cari da eventi imprevisti che possono minare la stabilità economica e la serenità generale. 

L’evento imprevisto su cui si concentrano questi prodotti è la morte, e infatti i prodotti di investimento assicurativo più noti sono le polizze vita, ma c’è anche molto altro. Oggi, a trent’anni, molti non hanno ancora una famiglia propria, quindi potrebbero pensare che una polizza vita sia inutile, dato che non hanno beneficiari a cui intestarla. 

Sbagliato! Esistono, infatti, polizze vita che permettono di indicare come beneficiari anche se stessi e diventano, quindi, un mezzo con cui risparmiare soldi, magari per averli a disposizione per realizzare un progetto importante in un orizzonte di lungo termine. 

Non solo: la pensione è un problema di tutti, che siano capifamiglia o single impenitenti. Fra gli strumenti di cui stiamo parlando si trovano anche prodotti con precise finalità previdenziali, che permettono di utilizzare i propri risparmi per accumulare e far crescere un tesoretto che possa integrare la futura pensione. 

L’altra faccia delle polizze vita 

Probabilmente hai sempre pensato alle polizze vita come a un prodotto per padri o madri di famiglia, se non per nonni con già un occhio all’eredità (se mai ci hai pensato!). Sono anche questo, perché permettono di tutelare le necessità economiche della famiglia in caso di premorienza di uno dei titolari di reddito e di lasciare un’eredità ai figli con una tassazione agevolata. Ma questo vale soprattutto per le polizze Caso Morte. 

Le polizze vita che rientrano fra i prodotti di investimento che possono interessare a tutti, invece, sono le polizze Vita Caso Vita o Vita Mista. Con queste, in cambio del premio assicurativo che verserai periodicamente, otterrai un capitale maggiorato di interessi prestabiliti se alla scadenza del contratto sarai ancora in vita. È un ottimo modo per obbligarsi a risparmiare qualcosa in modo regolare (sappiamo che da giovani è difficile) e contemporaneamente per accrescere i propri risparmi.  

Il bello delle polizze vita è che la loro varietà consente di andare incontro alle esigenze sia dei risparmiatori più prudenti, sia di quelli più ambiziosi e aperti al rischio. E il bello di essere giovani è che tendenzialmente si può rischiare di più perché si ha un orizzonte temporale molto lungo, che consente di compensare eventuali perdite dovute a contingenze negative con i successivi andamenti positivi. Questo non vale solo per gli investimenti! Ma in ogni caso, ognuno può scegliere quanto vuole e può rischiare: le polizze vita Unit Linked o Index Linked, per esempio, offrono investimenti finanziari veri e propri, adatti a profili di rischio medi o elevati, mentre le polizze vita a Capitale Garantito sono adatte a chi preferisce la tranquillità. Scopri tutte le opportunità qui. 

Prodotti d'investimento se hai trent'anniInvestimento assicurativo e previdenza: accoppiata vincente 

L’altra grande categoria di prodotti di investimento assicurativo comprende tutti quegli strumenti pensati appositamente per irrobustire la pensione che, prima o poi, serve a sostentare la vecchiaia: si parla di previdenza complementare. 

Se hai trent’anni, probabilmente ti sei già sentito ripetere tante volte che la pensione non la vedrai mai e se pure dovessi vederla sarebbe magrissima: speriamo che non sia così, ma a maggior ragione se le prospettive sono queste, è il caso di correre ai ripari con un Fondo Pensione, un Piano Individuale Pensionistico, un Piano di Risparmio o un Piano di Accumulo. Sono tutti strumenti per il risparmio e il rendimento a lungo termine, alcuni con esplicite finalità previdenziali, che determinano specifiche norme di utilizzo, altri meno, ma il concetto è sempre lo stesso: mettere da parte dei soldi e farli investire (scegliendo il livello di rischio) per riceverli poi al momento della pensione, oppure per attingervi in caso di necessità urgenti e improvvise a cui può capitare di dover far fronte nel corso della vita. 

È una strada che è consigliabile imboccare appena si entra nel mondo del lavoro. Ma non è mai troppo presto per pensare a nessuno dei prodotti di investimento assicurativo, anzi: prima cominci, più puoi guadagnare, in rendimenti e in serenità mentale!